Ayurveda, yoga e meditazione

Perché scegliere un soggiorno di cure ayurvediche?
  • Perché desideri sperimentare una cura di carattere olistico, che mette in armonia corpo e spirito
  • Perché sai che i trattamenti ti daranno gioia di vivere e lucidità mentale
  • Perché vuoi concederti qualcosa di “prezioso”

La medicina ayurvedica ha più di 5000 anni. In sanscrito, la parola Ayurveda significa “Scienza della vita”.

È sana la persona la cui fisiologia è in equilibrio, la cui digestione e il cui metabolismo lavorano bene, i cui tessuti e le cui funzioni di secrezione funzionano normalmente e la cui anima, il cui spirito e i cui sensi si trovano in una condizione di felicità interiore perenne.

Origini dell’Ayurveda

La popolazione indiana e cingalese pratica l’ayurveda da più di 3000 anni, il che lo rende uno dei più antichi sistemi di medicina naturale al mondo.
L’ayurveda è un’arte curativa olistica tradizionale. Secondo questa filosofia, le malattie sono disarmonie dell’equilibrio naturale interno dell’uomo; sono le abitudini di vita che fanno ammalare: ritmi stressanti un’alimentazione errata o un lavoro frustrante ad esempio.
L’approccio olistico della medicina ayurvedica è la ragione del suo successo nel corso degli ultimi due secoli anche nella cultura occidentale, perché si riconosce che questa medicina tradizionale non si limita a guarire le malattie, ma può prevenirle. Le terapie ayurvediche, infatti, rivitalizzano corpo e spirito, aumentano il benessere e restituiscono alle persone la forza che hanno perso a causa del loro stile di vita.
L’ayurveda si basa sull’armonia tra uomo e natura, sulla rigenerazione e sul rilassamento.

L’ayurveda cambia corpo e spirito, conferisce una sensazione di leggerezza e dona nuova forza per la vita quotidiana.
Questa dottrina medica olistica è preventiva. In fase di diagnosi, i medici prendono in considerazione tutti gli aspetti della vita del paziente: emozioni, ragione, corpo, comportamento, contesto abitativo, vita sociale e addirittura l’influsso delle stagioni e dei momenti della giornata. La dottrina ayurvedica ha uno scopo sopra tutti: il benessere di corpo, spirito e anima.

Ayurveda viaggi spiritualità benessere di Monica Morganti 03
Image by Gundula Vogel from Pixabay

Il pilastro delle terapie ayurvediche di purificazione è il trattamento Panchakarma. Si tratta del metodo più efficace per purificare e rigenerare il corpo; un sistema di terapie fisiche coordinate fra loro con precisione edi yoga e meditazione. Libera l’organismo in maniera delicata e profonda dai residui metabolici, ripristinando l’equilibrio fra i dosha. In questo modo, una terapia preventiva Panchakarma interviene alla radice stessa delle malattie. Questa cura viene impiegata per diverse malattie come diabete di tipo II, allergie, ansia e disturbi del sonno, cefalee croniche e infezioni ai bronchi e alle cavità nasali, patologie cardiache e circolatorie, trattamento post-operatorio, reumatismi, stress, disturbi metabolici.

Ogni cura ayurvedica si compone di diversi trattamenti. In fase di anamnesi, i medici prescrivono un insieme di applicazioni terapeutiche adatte alle nostre esigenze, che sostengono in modo mirato i processi di purificazione e rinnovamento del corpo. I trattamenti individuali differiscono principalmente per le erbe curative e gli oli impiegati:i vengono elaborati su misura del nostro tipo di costituzione e servono a ripristinare l’equilibrio originario fra i dosha.
Nell’ayurveda, un’alimentazione corretta è importante tanto quanto le applicazioni e la pratica dello yoga e della meditazione. Il potere digestivo possiede un’efficacia terapeutica: trasforma gli alimenti in energia, i mattoni della vita. Per questo è importante fornire al nostro corpo gli alimenti corrispondenti alla propria costituzione.

Ayurveda viaggi spiritualità benessere di Monica Morganti
Image by Gundula Vogel from Pixabay
UNO DEGLI OBIETTIVI PRINCIPALI È DI TRATTARE OGNI OSPITE IN MANIERA PERSONALIZZATA. TUTTAVIA, IL SOGGIORNO NEL CENTRO AYUREDA PREVEDE PROCEDURE SI BASE UGUALI PER TUTTI.

Il percorso Ayurveda

Il giorno di arrivo inizia con una consulta introduttiva e una visita completa da parte di un medico ayurvedico esperto. Compilando un questionario fornirete informazioni aggiuntive, per esempio se siete stressati, insoddisfatti o se dormite male. Le vostre risposte serviranno al medico per individuare le vostre bioenergie (dosha). Questa valutazione sarà alla base del vostro piano terapeutico e alimentare.
Vi verranno prescritti vari massaggi terapeutici, diversi ogni giorno, come il full body, eseguito da due terapisti in contemporanea, o lo Shirodhara dove scoprirete il profumo esotico dell’olio composto appositamente per voi secondo le indicazioni del medico, contenente fino a 50 ingredienti diversi.

Il pacchetto ayurvedico consiste in una cura intensiva che purifica corpo e spirito, riportandoli in armonia. I massaggi riequiilibrano i vostri dosha e favoriscono un sonno profondo e sereno.
Il programma prevede un colloquio tutti i giorni con il medico per valutare gli effetti che i trattamenti hanno su di voi.
Componente essenziale della cura ayurvedica sono anche gli esercizi di rilassamento: nelle sessioni mattutine di esercizi di yoga e meditazione viene trasmessa l’arte di eliminare lo stress, ma anche la resistenza allo stress.
Durante la visita iniziale, i medici mettono a punto anche un piano alimentare ayurvedico personalizzato per i dosha di ogni singolo ospite. Frutta di vario tipo, spremute fresche, spezie esotiche: ingredienti che promettono una dieta variegata e gustosa e contemporaneamente disintossicante e riequilibrante.

Ayurveda viaggi spiritualità benessere di Monica Morganti 02
Image by Fathima Shanas from Pixabay

Il vostro soggiorno al resort ayurvedico si conclude con un consulto finale in cui il medico valuta il successo della cura, discute con voi i risultati più importanti e vi dà consigli su come integrare le indicazioni del programma ayurvedico nella vostra vita quotidiana.

Lo Yoga e la meditazione nell’Ayurveda

Ayurveda e yoga provengono dalla stessa fonte di conoscenza: la scienza della vita. Questa insegna alle persone quanto sia felice, sana e pacifica la loro esistenza incorporando i requisiti delle leggi della natura. L’Ayurveda conduce le persone all’autoguarigione, lo yoga e la meditazione sul sentiero dell’autoconoscenza e a un corpo forte e flessibile. La guarigione fisica e spirituale, la realizzazione completa della nostra vera natura, combina yoga meditazione e Ayurveda in una unità inseparabile.

Ayurveda viaggi spiritualità benessere di Monica Morganti 043
Photo by Chris Jarvis on Unsplash

L’antica saggezza vedica afferma che

il fondamento dello Yoga dovrebbe essere l’Ayurveda e il frutto dell’Ayurveda dovrebbe essere lo yoga.

Lo yoga e la meditazione supportano quindi il metodo ayurvedico e viceversa. Si completano a vicenda sulla strada per diventare un individuo completo. La parola yoga deriva dal sanscrito e significa unione o connessione. Si intende la connessione di corpo, mente e anima. Asana, Pranayama e meditazione servono come strumenti diversi per raggiungere questa unità. Questi permettono di connettere l’uomo con il suo Atma, il suo ego, il suo vero io o la sua identità interiore e di creare consapevolezza.
Gli insegnanti di yoga e meditazione insegnano le basi del movimento tradizionale e la teoria della meditazione. Tutti i maestri provengono da famiglie nelle quali l’arte dello yoga e meditazione è stata tramandata di generazione in generazione per secoli. La conoscenza si basa sugli insegnamenti di Patanjali. Lo studioso indiano è considerato l’autore della linea guida classica dello yoga, lo Yogasutra.
Attraverso lo yoga e la meditazione, la persona entra in uno stato di calma, che è uno stato di equilibrio. Pertanto, gli esercizi hanno sia un effetto curativo che di prevenzione.

Il tipo di yoga più antico e conosciuto è l’Hatha Yoga. Hatha significa forza.
Le sillabe Ha (sole) e Tha (luna) indicano un principio di base dell’insegnamento dello yoga. Gli esercizi sono progettati per bilanciare e armonizzare le dualità che compongono la vita: sforzo e rilassamento, principi maschili e femminili, logica e creatività. Attraverso l’Hatha Yoga, le persone entrano in uno stato di calma e quindi in uno stato di equilibrio. L’Hatha Yoga è una parte importante delle cure ayurvediche a causa dei suoi effetti curativi e di prevenzione noti da secoli. I singoli Asana non sono un atto di forza, forzare qualcosa è sempre sbagliato. I clienti imparano anche che lo yoga non ha nulla a che fare con la velocità. Più lento è il movimento, migliore è l’effetto sul corpo.
l’Hatha Yoga allunga tutti i muscoli e assicura anche che le fasce si stacchino. La fasce sono parti cutanee del tessuto connettivo, circondano gli organi, i muscoli, le ossa e anche il cervello. Il fatto che siano quasi tutte interconnesse, sta diventando sempre più un problema: in caso di stress o di movimenti troppo limitati, queste parti cutanee possono aderire. Il risultato è tensione e dolore cronico.

Ayurveda, yoga e meditazione
Torna su
Open chat